Il peso ideale: Dieta e gravidanza

Il peso ideale

Aumento di peso e dieta in gravidanza

Tutti i nutrizionisti sono daccordo sul fatto che l’alimentazione durante la gravidanza assuma un’importanza notevole per la buona salute della mamma e del bambino: durante questo delicato periodo bisogna pertanto mantenere il peso ideale

A questo proposito, però, esistono molti dubbi e molti pregiudizi da chiarire.

La prima diffusa opinione riguarda il detto popolare che  ” la donna in gravidanza deve mangiare per due”.

In realtà il fabbisogno alimentare della donna gravida è leggermente aumentato per la crescita del feto, della placenta e dei tessuti materni associati, ma questo, è logico, non significa che la donna debba mangiare “come due persone”.

Se dopo la gravidanza vuoi perdere i chili in eccesso e ritornare al tuo peso ideale, allora ti consiglio di leggere quest’altro articolo che è scritto sul blog

Infatti il peso della donna di media statura, oscilla dai 55 ai 60 kg, ed il bambino che  porta in grembo, soltanto negli ultimi mesi arriva a pesare introrno ai 3 kg quindi nei primi mesi il peso del feto è davvero insignificante.

La percentuale in più, rispetto al normale fabbisogno della donna, è stata calcolata in circa 200 calorie al giorno a partire dal 3° mese di gravidanza. ù

La super alimentazione sistematica si dimostra dannosa, e, tra l’altro, tutti gli studiosi che hanno affrontato l’argomento sono concordi nell’elencare vari inconvenienti.

Primo fra tutti l’ingrassamento, che purtroppo non riesce a scomparire nemmeno a parto avvenuto, quindi è come se l’organismo della donna, avesse acquisito una specie di tendenza all’obesità, con tutte le conseguenze sulla salute e non soltanto estetiche.

Tra l’altro, è risaputo, che l’obesità è un fattore negativo ai fini di un normale espletamento del parto, infatti il travaglio è più laborioso ed aumentano le probabilità di dovere ricorrere al taglio cesareo.

Inoltre è giusto che si sappia che l’eccessiva alimentazione può favorire l’acidosi, i disturbi digestivi, l’aumento delle dimensioni del feto e persino una forma di autointossicazione.

Se dopo la gravidanza vuoi perdere i chili in eccesso e ritornare al tuo peso ideale, allora ti consiglio di leggere quest’altro articolo che è scritto sul blog

Ma di quanto deve essere l’aumento di peso in una donna in gravidanza…?

L’aumento di peso durante la gravidanza è un fenomeno del tutto normale. In linea di massima i chili in più che, come regola, si dovrebbero acquistare nell’intero arco della gravidanza, sono circa nove.

Esistono però delle divergenze fra gli studiosi, per stabilire i limiti entro i quali questo aumento deve oscillare.

Comunque i limiti fissati  sono compresi fra i 6 e i 12 Kg.  Anche in caso di magrezza accentuata della donna, la prudenza sembra suggerire di contenere l’aumento di peso entro i 15 Kg a meno che non si tratti di gravidanza gemellare.

Se invece si tratta di una donna che inizia la sua gravidanza con un peso superiore a quello che dovrebbe essere il suo peso ideale, l’aumento concesso sarà di minore entità per far si che consumi almeno una parte  del suo eccesso di adipe.

In tal modo, senza compromettere lo sviluppo del feto, si tenderà a equilibrare il ricambio della madre con un benefico effetto sulla gestazione e sul parto.

Tuttavia una donna in gravidanza non sempre ha appetito, il senso di nausea o una certa depressione provocano talvolta ripugnanza per il cibo.

Si impongono in questo caso un’alimentazione adeguata e l’intervento di uno specialista, in quanto la gestante non si deve assolutamente deperire, infatti i pericoli della mancanza di alcune sostanze possono portare conseguenze gravi per il bambino.

Se dopo la gravidanza vuoi perdere i chili in eccesso e ritornare al tuo peso ideale, allora ti consiglio di leggere quest’altro articolo che è scritto sul blog

Se il mettersi a tavola o il vedere altre persone mangiare provoca nausea, è inutile insistere. Si può ricorrere, in questi casi, a cibi da consumare lontano dalla tavola familiare e che possono quindi essere assunti in qualsiasi ora della giornata.

Ma vediamo insieme una guida alimentare  da seguire durante una gravidanza

Se dopo la gravidanza vuoi perdere i chili in eccesso e ritornare al tuo peso ideale, allora ti consiglio di leggere quest’altro articolo che è scritto sul blog

Alimenti

  • latte: un quarto di latte intero oppure parzialmente scremato oppure formaggio fresco (ricotta) 30 gr
  • uova: 1 uovo al giorno, massimo 5 alla settimana
  • carne magra o pesce:  (manzo, vitello, pollo, tacchino, coniglio) 170 / 230 gr da dividere in due porzioni. La carne di organi ghiandolari (fegato, rene) va consumata due volte la settimana
  • grassi: 2 cucchiai di burro o olio extravergine di oliva
  • pane e cereali: due fette di pane integrali e mezza tazza di cereali integrali cotti (fiocchi di avena)
  • vegetali: una patata media oppure una tazza di riso cotto o pasta 70 gr due volte la settimana oppure verdure verdi o gialle circa una tazza  oppure mezza tazza di piselli, fave, lenticchie

Se dopo la gravidanza vuoi perdere i chili in eccesso e ritornare al tuo peso ideale, allora ti consiglio di leggere quest’altro articolo che è scritto sul blog

  • frutta: agrumi (due arance o il succo di un limone). Il succo di pomodoro può sostituire benissimo un’arancia, 4 o 5 prugne, 5 o 6 albicocche, oppure una tazza di frutta cotta senza aggiunta di zucchero
  • dessert: un budino con latte, uova e volendo anche frutta
  • acqua: a volontà e non meno di 4 bicchieri salvo diversa prescrizione da parte del medico

E alla fine dell’articolo ecco la solita raccomandazione…

Ricordati che prima di iniziare un qualunque regime alimentare, e specialmente se sei in gravidanza, devi sempre consultare il medico di fiducia o il ginecologo, che dopo un’attenta visita medica, ti consiglierà per il meglio.

Bene…

Anche per oggi è tutto

Un caro e cordiale saluto

Immagine

P.S. 1: iscriviti gratuitamente alla Newsletterper essere sempre informato sulle ultime novità, le promozioni, gli sconti e i bonus che riceverai direttamente nella tua casella di posta. Qualora non dovessi ricevere le email in modo costante controlla nella casella dello “Spam”

P.S. 2: Soffri di varici? E allora…leggi la pagina di presentazione per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche 

P.S. 3: sei benvenuto/a a lasciare un commento/domanda nel Form che trovi alla fine dell’articolo oppure scrivimi a questo indirizzo di posta: ilpesoideale@gmail.com

P.S. 4: puoi liberamente consigliare di leggere questo articolo a quelle persone che tu pensi possano essere interessate a questo argomento