Dieta: La dieta punti

Dieta

La dieta punti

Le regole fondamentali della dieta punti:

  • nell’arco della giornata non si possono consumare più di 60 punti e non meno di 40 punti. Tuttavia se occasionalmente se ne consuma un numero maggiore, per esempio in occasione di una ricorrenza o di un viaggio, o di un pranzo di lavoro, si può recuperare l’eccesso diminuendo di qualche punto i pasti dei giorni seguenti

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

  • 100 gr di certi alimenti equivalgono a 0 punti, tuttavia 200 gr valgono 1 punto, perchè 0+0 nella dieta punti è ugualòe a 1, quindi 300 gr equivalgono a 2 punti (0+1 = 2) e così via.
  • i grassi, come sono liberi, tuttavia è vietato consumarne quantità superiore a quelle utilizzate prima di iniziare la dieta
  • si deve evitare nel modo più assoluto di fare uso di zucchero e se si desidera zuccherare cibi o bevande bisogna ricorrere ai dolcificanti
  • non si devono mai impanare ed infarinare i cibi per friggerli
  • i pesi degli alimenti devono essere calcolati crudi e al netto degli scarti

Se vuoi conoscere una dieta ipocalorica equilibrata e veloce leggi quest’altro articolo che è stato scritto nel blogsi possono bere durante il periodo della dieta sia il caffè che il tè nella stessa misura in cui si era abituati a farlo prima di iniziare la dieta

  • è importante, specialmente se la dieta punti deve durare qualche mese, che il regime alimentare comprenda una grande varietà di alimenti, al fine di evitare la monotonia ed il pericolo di eventuali carenze. Utilizzando opportunatamente i diversi valori in punti, ciò è facilmente attuabile

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

La dieta punti può essere seguita senza inconvenienti per due o tre settimane; tuttavia è bene interromperla ogni tanto, per esempio una volta al mese, e alimentarsi per una settimana in modo normale senza però esagerare, così facendo il peso non subisce alterazioni

Se vuoi conoscere una dieta ipocalorica equilibrata e veloce leggi quest’altro articolo che è stato scritto nel blog

Tabella 1 – Valore in “punti” di alcuni alimenti d’uso corrente

Alimento Quantità Punti
Arancia 1 17
Asparagi lessi 125 gr 3
Birra 250 ml 12
Biscotti comuni 50 gr 28
Brioche 1 30
Broccoletti di rapa 100 gr 2
Cappuccino senza zucchero 1 tazza 2
Carne 100 gr 0
Carota media 1 4
Cavolfiore 125 gr 4
Cetriolo 1 6
Cioccolato fondente 100 gr 23
Cipolla media 1 11
Crostacei 100 gr 1
Fagiolini verdi 50 gr 3
Fette biscotatte 1 6
Formaggi 100 gr 1
Gelato senza frutta 50 gr 10
Infusi (tè, caffè ecc..)   0
Latte intero di mucca mezzo litro 12
Liquori dolci 1/3 di bicchiere 8,5
Liquori secchi 1/3 di bicchiere 1
Maionese 2 cucchiai 1
Mela media 1 18
Minestrone 1 fondina 11
Molluschi senza guscio 100 gr 2
Pane bianco corrente 50 gr 22
Panettone 50 gr 17
Pasta secca 60 gr 9
Patate lesse 200 gr 23
Pera media 1 25
Pesce 100 gr 0
Piselli 250 gr 19
Pizza 60 gr 12
Pomodoro medio 1 6
Ragù 1 cucchiaio 3
Ricotta di pecora o mucca 100 gr 3
Riso 50 gr 8,5
Risotto alla milanese 80 gr 15
Salsa di pomodoro 1 cucchiaio 4
Salumi 100 gr 1
Spinaci 250 gr 6
Succhi di frutta 1 bottiglia 16
Tonno sott’olio 100 gr 0
Uova 2 1
Uva 125 gr 9
Verza 100 gr 4
Vino secco gradazione media 1 bicchiere 1
Yogurt senza frutta 1 vasetto 7
Zucchero 1 cucchiaino 6

Alcune considerazioni prima di concludere:

Se vuoi conoscere una dieta ipocalorica equilibrata e veloce leggi quest’altro articolo che è stato scritto nel blog

  • è del tutto inesatto dire che un punto corrisponde alla quantità di carboidrati assorbità dall’organismo entro un lasso di tempo convenzionale. Facciamo subito un esempio: 100 grammi di pane che contengono 69 grammi di carboidrati, nella dieta punti valgono 44 punti, per contro 100 grammi di psta che contengono 82 grammi di carboidrati circa, valgono soltanto 14 punti. Sicuramente vi chiederete come mai: perchè l’amido del pane, cotto a secco e a temperatura elevata , è già parzialmente scisso e rapidamente assorbibile, mentre l’amido della pasta, cotto in ambiente umido e a temperatura più bassa, gelifica e viene assorbito molto più lentamente

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

  • nella dieta punti si possono consumare grassi senza limiti, tuttavia è assolutamente proibito di utilizzare i grassi in quantità superiore a quella consumata prima di iniziare la dieta. Si tenga anche presente che per essere consumati, i grassi hanno bisogno di un supporto come per esempio il pane, i biscotti, i crackers, cioè alimenti che nella dieta sono fortemente limitati. L’eccesso di grassi tra l’altro rischia di essere causa di aterosclerosi e di provocare una pericolosa chetonemia, cioè un eccesso di corpi chetonici nel sangue. La dieta punti però a questo riguardo è stata attentamente calibrata utilizzando una particolare formula, detta di Woodyatt, in modo tale che qualora non si scenda sotto i 40 punti quotidiani, non possa esserci mai il rischio di verificarsi la formazione di corpi chetonici.
  • è sicuramente vero che l’eccesso alimentare di proteine e grassi può provocare il cancro del colon, ma quando queste sostanze sono in eccesso nell’alimentazione di un soggetto per moltissimi anni e non per poche settimane, che è il tempo di durata della dieta punti

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

Un caro e cordiale saluto

Immagine

P.S. 1: iscriviti gratuitamente alla Newsletterper essere sempre informato sulle ultime novità, le promozioni, gli sconti e i bonus che riceverai direttamente nella tua casella di posta. Qualora non dovessi ricevere le email in modo costante controlla nella casella dello “Spam”

P.S. 2: Soffri di varici? E allora…leggi la pagina di presentazione per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche 

P.S. 3: sei benvenuto/a a lasciare un commento/domanda nel Form che trovi alla fine dell’articolo oppure scrivimi a questo indirizzo di posta: ilpesoideale@gmail.com

P.S. 4: puoi liberamente consigliare di leggere questo articolo a quelle persone che tu pensi possano essere interessate a questo argomento