Dieta: La dieta iposodica

Dieta

La dieta iposodica

Le diete iposodiche possono essere prescritte in tre diverse forme:

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

  • dieta stretta o severa: deve contenere meno di 300 milligrammi quotidiani di sodio, talvola addirittura meno di 200 milligrammi. E’ difficile da accettare in quanto la sua mancanza di sapidità la rende scarsamente sopportabile. Questa dieta iposodica deve venire ordinata e attentamente sorvegliata dal dietologo, in base ad indicazioni ben precise, perchè può presentare gravi pericoli (vedere articoli precedenti). Mi limiterò quindi a segnalarne l’esistenza, senza scendere nei dettagli e sconsigliandola categoricamente senza il controllo del medico.
  • dieta relativa:la quantità di sodio utilizzabile giornalmente sale a 0,6 grammi, ossia a 600 milligrammi. E’ meglio tollerabile della precedente, specie se si ricorre a qualche accorgimento di carattere generale, suggerito nei quattro punti che si troveranno scritti più avanti. Questa dieta è infinitamente meno pericolosa della precedente.
  • dieta larga: comporta una quantità giornaliera di sodio pari a 1,2 grammi. E’ facilmente tollerabile da chi la segue ed è praticamente priva di rischi.

Se vuoi notizie sulla ritenzione idrica, ti invito a leggere questi articoli che sono  scritti sul blog

In ogni caso, però, si tenga sempre presente che tutte le diete iposodiche devono essere prescritte dal medico dietologo in collaborazione con il cardiologo, che sono in grado di valutare se un soggetto può seguirla e di controllarne i reali effetti.

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

Ecco di seguito alcuni consigli utili per sopportare meglio una dieta iposodica, qualora appunto siano state prescritte e quindi necessarie per la salute.

  • il miglior metodo di cottura è la pentola a pressione perchè concentra il sapore dei cibi. Ottimi anche la cottura sulla brace o sulla griglia e l’arrosto.
  • al posto del sale, si possono usare aromi e droghe di ogni specie, come l’aceto eventualmente accompagnato con un ramoscello di dragoncello, il succo di limone, l’aglio, le cipolline, il pepe, la paprika, il peperoncino, i chiodi di garofano, la noce moscata, il coriandolo, il curcuma, il curry, lo zafferano, la cannella, il prezzemolo, il basilico, i semi di finocchio, la menta, il timo, il lauro, il rosmarino, la maggiorana, il cumino, il rafano e la vaniglia.
  • possono essere utili anchè un pò di vino, il miele, il caffè, il cioccolato ed in certi casi anche un pizzico di zucchero può mascherare l’assenza di sale.

Se vuoi notizie sulla ritenzione idrica, ti invito a leggere questi articoli che sono  scritti sul blog

Invece è libero il consumo di :

  • pasta dietetica senza sale e riso (della pasta se non torvate il tipo dietetico senza sale, limitare l’uso a due volte la settimana al massimo)
  • pane senza sale
  • carni fresche, pesci freschi con alcune limitazioni (vedi la tabella nel prossimo articolo)
  • olio
  • patate, legumi secchi, verdurecon alcune limitazioni (vedi tabella nel prossimo articolo)
  • frutta fresca o sciroppata, marmellata, miele, succhi di frutta freschi
  • acqua oligominerale non gasata,
  • birra e vino ( logicamente birra e vino con moderazione)
  • tutte le spezie e sapori elencati prima
  • funghi freschi

Guida ragionata agli alimenti leciti, a quelli vietati e a quelli parzialmente ammessi in caso di dieta iposodica “larga” o “relativa” contro il ristagno dei liquidi nel corpo e le conseguenti rotondità:

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

Tabella:

Alimenti Dieta Relativa Dieta Larga
Pasta all’uovo vietata vietata
Pesci e carni conservate, affumicati o salati, carne di coniglio e d’agnello, sogliole, sgombri, acciughe, murena, aringa fresca, crostacei, molluschi, frutti di mare, generi di salumeria, interiora vietati vietati
Albume d’uovo vietato vietato
Tuorlo d’uovo 2 volte la settimana 3 volte la settimana
Latte 50 ml tre volte la settimana 50 ml al giorno
Yogurt 3 volte la settimana 3 volte la settimana
Formaggi vietati mozzarella 50 gr al giorno
Gelati al latte vietati vietati
Verdure conservate, crauti, spinaci, crescione, biete e rape vietati vietati
Pane comune, crackers, grissini, biscotti, corn-flakes vietati vietati
Pasticceria varia e panettone vietati vietati
Grassi salati, lardo, crema di latte vietati vietati
Burro e margarina vietati 20 grammi al giorno
Olive, cetriolini, mostarda, capperi vietati vietati
Frutta secca, crema di castagne, cacao, cioccolata, caramelle vietati una volta la settimana
Acque minerali gassate vietati vietati
Medicamenti contenenti sodio vietati vietati
Sale nelle 24 ore mezzo cucchiaino un cucchiaino raso
Razza, luccio, trota, tinca, nasello 1volta la settimana 2 volte la settimana

Se vuoi notizie sulla ritenzione idrica, ti invito a leggere questi articoli che sono  scritti sul blog

Un caro e cordiale saluto

ImmagineRosy

P.S. 1: iscriviti gratuitamente alla Newsletterper essere sempre informato sulle ultime novità, le promozioni, gli sconti e i bonus che riceverai direttamente nella tua casella di posta. Qualora non dovessi ricevere le email in modo costante controlla nella casella dello “Spam”

P.S. 2: Soffri di varici? E allora…leggi la pagina di presentazione per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche 

P.S. 3: sei benvenuto/a a lasciare un commento/domanda nel Form che trovi alla fine dell’articolo oppure scrivimi a questo indirizzo di posta: ilpesoideale@gmail.com

P.S. 4: puoi liberamente consigliare di leggere questo articolo a quelle persone che tu pensi possano essere interessate a questo argomento