Dieta: La dieta ipocalorica

Dieta

La dieta ipocalorica

Vediamo allora quali sono le norme da osservare quando ci sottoponiamo ad una dieta ipocalorica fai da te:

Se vuoi conoscere una dieta disintossicante che ti aiuta a depurare gli organi e i tessuti ti invito a leggere quest’altro articolo che ho scritto sul blog

  • la dieta ipocalorica “autogestita” non deve durare più di due settimane
  • deve essere subito interrotta se non ci si sente bene
  • non bisogna mai scendere al di sotto delle mille calòorie al giorno
  • occore far si che la composizione dei pasti sia bilanciata, come consigliato dalla scienza dell’alimentazione, e cioè il 15% deve essere costituito dalle proteine, il 20% dai grassi ed il 65% dai carboidrati

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

  • alla fine delle due settimane di regime alimentare a basse calorie, è necessario aumentare gradatamente la quantità di cibo, ma sempre rispettando le proporzioni che si sono dette prima tra proteine, grassi e carboidrati. L’incremento deve essere di circa il 20% alla settimana.

E’ logico che queste sono indicazioni di massima…

In una dieta “autarchica”, queste sono gli unici accorgimenti possibili affinchè tutti gli sforzi non vengano vanificati dalla famigerata “contrazione della spesa calorica”

Se vuoi conoscere una dieta disintossicante che ti aiuta a depurare gli organi e i tessuti ti invito a leggere quest’altro articolo che ho scritto sul blog

Attenzione!!!

Una volta che si sia ripristinata l’alimentazione normale, non salire nelle calorie giornaliere, oltre il proprio dispendio calorico, che lo si può ricavare dalla nostra tabella di seguito riportata:

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

Tabella: Consumo giornaliero medio a seconda dell’età e del tipo di attività

Età e sesso Lavoro leggero o sedentarietà Lavoro medio Lavoro pesante
Adolescenti
Maschi 2.300 – 3.200 3.000 – 3.500
Femmine 2.200 – 2.800 2.800 – 3.200
Adulti
Maschi 2.400 – 2.800 3.200 – 3.800
Femmine 2.000 – 2.400 3.000 – 3.500
Anziani 2.000 – 2.500 2.400 – 2.800

Quello che ti propongo di seguito è un esempio di menù giornaliero ipocalorico bilanciato , cioè corretto.

Si arriva ad un totale di mille calorie, anzi per essere esatti a 1.005: è difficile infatti, scendere al di sotto di tali valori senza patire veramente la fame.

Se vuoi conoscere una dieta disintossicante che ti aiuta a depurare gli organi e i tessuti ti invito a leggere quest’altro articolo che ho scritto sul blog

Questo regime alimentare risulta composto per il 15% da proteine, per il 20% da grassi e per il 65% da carboidrati, secondo quanto dettato dalla scienza della nutrizione, che bisogna sempre assolutamente seguire.

Cibi da consumare         nelle 24 ore Grammi Proteine
Grassi
Carboidrati
latte 100 gr 13,6 1,8 19,6
pane 80 gr 27,2 1,44 215,36
pasta 60 gr 27,6 8,10 198,72
carne magra di manzo 70 gr 54,32 5,04 1,4
tuorlo d’uovo 1 10,96 49,5 0,00
lattuga 200 gr 12,00 0,00 12
miele 55 gr 1,32 0,00 176,66
arancia 80 gr 2,56 0,00 26,56
burro 5 gr 0,1 37,62 0,12
olio d’oliva 10 gr 0,00 90 0,00
parmigiano grattugiato 3 gr 4,308 7,614 0,00
TOTALE 153,968 201,114 650,42

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

Qualche aiuto per non patire la fame

Il problema di chi segue una dieta ipocalorica è soprattutto purtoppo ahimè…..la fame.

Esistono però alcuni aiuti, che permettono di assorbire meno calorie oppure di bruciarne di più, permettendo quindi di “largheggiare”, si fa per dire naturalmente, nei pasti.

Vediamo insieme quali sono questi aiuti:

  • le fibre, soprattutto quelle con una buona percentuali di “lignina”, producono due effetti importanti:
  1. limitano l’assorbimento dei carboidrati, in quanto le fibre fanno volume e fungono da barriera tra la parete intestinale ed il suo contenuto
  2. accellerano il transito intestinale e questo, come si sa, limita l’assorbimento dei nutrienti. Così facendo, assumendone una certa dose, consigliata sempre dal medico, si può aumentare di circa il 5% il contenuto calorico della dieta, senza vederne però diminuita l’efficacia.

Se vuoi conoscere una dieta disintossicante che ti aiuta a depurare gli organi e i tessuti ti invito a leggere quest’altro articolo che ho scritto sul blog

  • tè dimagrante, questo è uno speciale tè cinese, chiamato in occidente “slim tea” (si trova nelle farmacie e nelle erboriesterie più fornite), che anche da solo, cioè senza alcuna dieta particolare, fa dimagrire, se preso regolarmente. Il motivo del dimagrimento è che le sue sostanze attive agiscono dolcemente come stimolatori del catabolismo, cioè agiscono sulla fase di eliminazione del metabolismo, è logico che questa accellerazione metabolica, incrementa il consumo delle calorie. E’ stato verificato sperimentalmente che, bevendo due o tre tazze giornaliere di questo tè durante una dieta ipocalorica, il paziente può aumentare benissimo del 10-15% il valore calorico del regime dietetico, senza perdere nulla della sua efficacia. Quindi nel caso di una dieta ipocalorica di 1000 calorie al giorno, significa poterne introdurre anche 150 in più.

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

  • Acqua: è ormai risaputo che è bene bere molta acqua oligominerale non gasata, durante i pasti. Essa infatti diluisce i succhi gastrici, ed i cibi, quando arrivano nell’intestino sono meno digeriti, e di conseguenza, vengono anche meno assorbiti. Il risparmio calorico che ne deriva non è però facilmente determinabile.

Un caro e cordiale saluto

Immagine

P.S. 1: iscriviti gratuitamente alla Newsletterper essere sempre informato sulle ultime novità, le promozioni, gli sconti e i bonus che riceverai direttamente nella tua casella di posta. Qualora non dovessi ricevere le email in modo costante controlla nella casella dello “Spam”

P.S. 2: Soffri di varici? E allora…leggi la pagina di presentazione per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche 

P.S. 3: sei benvenuto/a a lasciare un commento/domanda nel Form che trovi alla fine dell’articolo oppure scrivimi a questo indirizzo di posta:info@ilpesoideale.com

P.S. 4: puoi liberamente consigliare di leggere questo articolo a quelle persone che tu pensi possano essere interessate a questo argomento