Dieta: Classificazione diete

Dieta

Classificazione diete

La dieta dissociata

La dieta dissociata è ormai praticamente in disuso.

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

I suoi aspetti negativi sono rappresentati non solo dalla sua monotonia, ma anche dal fatto che provoca disturbi di ordine digestivo, dovuti a veri e propri shock a cui è sottoposto l’apparato digerente, che per funzionare bene, ha bisogno che ciascun pasto contenga la maggior varietà possibile di principi nutritivi: è meglio quindi che questo tipo di dieta venga accuratamente evitata da chi non ha un apparato digerente ben funzionante.

Se vuoi sapere come si calcola il tuo peso ideale ti invito a leggere quest’altro articolo che ho scritto sul blog

Ultimamente è stata fatta una variante a questo tipo di dieta, che non modificando assolutamente i componenti dell’alimentazione abituale, se non nella loro suddivisione durante la giornata, non presenta rischi.

Ma se si vuole seguire questa dieta è opportuno fissare dei limiti di quantità, magari non molto ristretti, e di durata (massimo 14 giorni).

La Dieta Iposodica

La dieta iposodica è caratterizzata dal fatto che sono povere di sodio e quindi non tolgono il grasso, ma tolgono la ritenzione idrica, quindi i liquidi in eccesso.

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

Accade spesso che una persona in sovrappeso si sottoponga a estenuanti diete dimagranti, per lo più a basse calorie, senza ottenere il benchè minimo risultato e che, oltre alla sua personale delusione e frustazione, debba sopportare anche che parenti, amici e medici le lancino, ingiustamente, “l’infamante” accusa di mangiare di nascosto.

Se vuoi sapere come si calcola il tuo peso ideale ti invito a leggere quest’altro articolo che ho scritto sul blog

In realtà il soggetto, in quasto caso, soffre di ritenzione idrica, e l’unica dieta che può favorire la perdita di peso è proprio la dieta iposodica.

Tuttavia queste diete non sono così innocue come si può pensare.

Infatti, la riduzione di sodio alimentare provoca un abbassamento della pressione arteriosa e, purtroppo, la maggior parte delle persone che presentano ritenzione idrica ce l’hanno già bassa.

In questo caso è necessario mantenere la pressione entro limiti normali con dei farmaci o cercare di dosare la dieta con molta accureatezza, controllando costantemente la pressione, cosa che però richiede sempre l’intervento di un medico.

Se vuoi sapere come si calcola il tuo peso ideale ti invito a leggere quest’altro articolo che ho scritto sul blog

Comunque, se un soggetto sa di soffrire di ipotensione è sempre meglio non sottoporsi a questa dieta per non andare incontro a fastidiosi malesseri, come per esempio vertigini, lipotimie (svenimenti) e nei casi più gravi a dei veri e propri collassi.

Iscriviti gratis alla Newsletter e scarica l’ebook omaggio “Come raggiungere il peso ideale in soli tre passi”. Scoprirai un metodo semplice, ma allo stesso tempo efficace, per raggiungere il tuo peso forma e mantenerlo nel tempo.

Un caro e cordiale saluto

Immagine

P.S. 1: iscriviti gratuitamente alla Newsletterper essere sempre informato sulle ultime novità, le promozioni, gli sconti e i bonus che riceverai direttamente nella tua casella di posta. Qualora non dovessi ricevere le email in modo costante controlla nella casella dello “Spam”

P.S. 2: Soffri di varici? E allora…leggi la pagina di presentazione per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche 

P.S. 3: sei benvenuto/a a lasciare un commento/domanda nel Form che trovi alla fine dell’articolo oppure scrivimi a questo indirizzo di posta:info@ilpesoideale.com

P.S. 4: puoi liberamente consigliare di leggere questo articolo a quelle persone che tu pensi possano essere interessate a questo argomento